Tu ora sei qui: Home

Mondo Servizi PMI - Firenze

Mondo Servizi
01  02  03  04
Gen08

PROROGA TERMINI DVR OBBLIGATORIO

info

 

 

 

Parlamento: prorogati i termini per la autocertificazione della valutazione dei rischi

Con la pubblicazione, in Gazzetta Ufficiale, della legge 24 dicembre 2012 , n. 228 (c.d. "legge di stabilità"), è stato prorogato al 30 giugno 2013 il termine per la autocertificazione della valutazione dei rischi.


Si riporta il comma 5 dell'art. 29, del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, così come modificato:

5. I datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori effettuano la valutazione dei rischi di cui al presente articolo sulla base delle procedure standardizzate di cui all'articolo 6, comma 8, lettera f). Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all'articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 30 giugno 2013, gli stessi datori di lavoro possono autocertificare l'effettuazione della valutazione dei rischi. Quanto previsto nel precedente periodo non si applica alle attività di cui all'articolo 31, comma 6, lettere a), b), c), d) nonché g).

 

 
Gen02

APERTE ISCRIZIONI CORSI HACCP

 

CORSO HACCP:

Autocontrollo e HACCP

Autocontrollo e sistema HACCP non sono termini sinonimi. Il concetto di autocontrollo ha una valenza più ampia che discende dalla responsabilizzazione dell'Operatore del settore alimentare (OSA) in materia di igiene e sicurezza degli alimenti e corrisponde all'obbligo di tenuta sotto controllo delle proprie produzioni.

L'autocontrollo è obbligatorio per tutti gli operatori che a qualunque livello siano coinvolti nella filiera della produzione alimentare.

L'HACCP (Hazard analysis and critical control points) è invece un sistema che consente di applicare l'autocontrollo in maniera razionale e organizzata. È obbligatorio solo per gli Operatori dei settori post-primari.

Il sistema HACCP è quindi uno strumento teso ad aiutare gli OSA a conseguire un livello più elevato di sicurezza alimentare.

I principi su cui si basa l'elaborazione di un piano HACCP sono 7:

Identificare ogni pericolo da prevenire, eliminare o ridurre

Identificare i punti critici di controllo (CCP - Critical Control Points) nelle fasi in cui è possibile prevenire, eliminare o ridurre un rischio

Stabilire, per questi punti critici di controllo, i limiti critici che differenziano l'accettabilità dalla inaccettabilità

Stabilire e applicare procedure di sorveglianza efficaci nei punti critici di controllo

Stabilire azioni correttive se un punto critico non risulta sotto controllo (superamento dei limiti critici stabiliti)

Stabilire le procedure da applicare regolarmente per verificare l'effettivo funzionamento delle misure adottate

Predisporre documenti e registrazioni adeguati alla natura e alle dimensioni dell'impresa alimentare.

La prima codifica normativa in Europa risale al 1993 con la Direttiva 43/93/CEE (recepita in Italia con il D. Lgs 26 maggio 1997 n. 155, ora abrogato). Questa normativa è stata sostituita dal Regolamento CE 178/2002 e dal Regolamento CE 852/2004.

 
Nov21

DVR OBBLIGATORIO DAL 1 GENNAIO 2013

iMMAGINE SITO

 
Pagina 3 di 5
Banner

espertisicurezza

Video Scelti per te

Ultimi Eventi

Nessun evento

Utenti On-line

Nessuno

Compatibile con

banner-compatibile


Corsi E-learning Come ordinare

Per ordinare un corso elearning segui le istruzioni

Corsi D.lgs 81/80

Corsi di formazione E-learning D-lgs 81/80 , per l'apprendimendo on-line. Antincendio, primo soccorso, Rls, Rspp ...

Corsi H.A.C.C.P.

Sample image

Corsi di formazione E-learning D-lgs 81/80 , per l'apprendimendo on-line. Addetto Semplice, Addetto Complesso, Aggiornamenti ...

Contatti

MONDO SERVIZI PMI

Via Volturno, 10/12 - Sesto Fiorentino (Fi)

Tel. 0553454106